bevande, tisane

Bevanda disintossicante a base di aceto di mele

21 dicembre 2012
Bevanda disintossicante a base di aceto di mele

Oggi vi proponiamo una valida alternativa alla bevanda a base di limone e sciroppo d’acero che vi abbiamo proposto qualche giorno fa.  Si tratta di bere, ogni mattina a digiuno, un bicchiere d’acqua con all’interno un cucchiaio di aceto di mele biologico. Certo, non è il massimo dal punto di vista del sapore, ma ne vale davvero la pena perchè l’aceto di mele biologico non pastorizzato contiene gli acetobatteri, responsabili dell’acidificazione. Essi hanno un’alta affinità con la flora batterica dell’intestino umano e quindi svolgono un’azione risanatrice e disintossicante, con effetto simile a quello ottenuto con l’uso dei fermenti lattici.

Inoltre, l’aceto di mele ha una funzione rimineralizzante perchè è ricco di sali minerali (in particolare potassio, calcio, fosforo, magnesio) e contiene  una discreta quantità di pectina, utile per una corretta funzionalità intestinale.
Per concludere, l’aceto di mele viene spesso utilizzato come coadiuvante in una dieta ipocalorica perchè alza leggermente il metabolismo, aiutando il dimagrimento.
E’ controindicato per chi soffre di ipersecrezione gastrica, ulcere e gastriti.
Vi ho convinti a fare questo piccolo sacrifico quotidiano? Spero di sì!

Ti potrebbe interessare anche

14 Commenti

  • Rispondi Polly Pollina 21 dicembre 2012 at 21:55

    Io stò provando, ma il sapore è veramente disgustoso! Non so fino a quanto potrò resistere! :))

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 22 dicembre 2012 at 13:20

    Vedrai che ne vale la pena! Oppure se proprio non ce la fai prova l'alternativa: bevanda con succo di limone e sciroppo d'acero. Ciao

  • Rispondi Anonimo 28 dicembre 2012 at 10:09

    Salve Dottoressa,
    ho bisogno di depurarmi e ho acquistato l'aceto di mele e stamattina l'ho preso a digiuno in un bicchiere pieno di acqua tiepida e un cucchiaino di miele, bevibile!
    In alcuni periodi ho sofferto e risoffro di bruciori di stomaco, ma per una volta la mattina e diluito non mi farà acidita, vero?grazie per la risposta
    Sole

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 28 dicembre 2012 at 22:13

    Ciao, non credo che ci siano particolari controindicazioni. Importante è che tu non soffra di bruciori di stomaco o, in generale, di dispepsia, nel momento in cui decidi di affrontare la "cura" con aceto di mele.
    Cari saluti

  • Rispondi Anonimo 7 gennaio 2013 at 18:13

    Buonasera
    Volevo sapere per quanti giorni è indicato tale trattamento
    Grazie
    Cristina

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 8 gennaio 2013 at 10:55

    Salve Cristina. Non avendo controindicazioni (a parte casi di gastrite e ulcere), l'aceto di mele può essere assunto per lungo tempo. Ma siccome capisco che non è proprio buonissimo da assumere, direi che possono bastare 2 settimane per una curetta disintossicante. Poi si può prendere l'abitudine di usare quotidianamente l'aceto di mele per condire l'insalata.

  • Rispondi Anonimo 25 aprile 2013 at 11:49

    Buongiorno! Grazie per l'informazione utilissima!
    Domanda sciocca … "a digiuno" … ma dopo posso fare colazione? Se sì, dopo quanto tempo?
    Adoro fare la colazione al mattino! ^___^
    Grazie, Chiara

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 28 aprile 2013 at 23:39

    La colazione è il pasto più importante della giornata: è un bene che la adori! In merito alla tua domanda, per "a digiuno" si intende che la mattina, prima di far colazione, si prende l'aceto di mele, poi si può fare tranquillamente e normalmente colazione. Non significa di certo stare a digiuno tutto il giorno! Cari saluti e grazie di seguirci. P.

  • Rispondi Anonimo 29 aprile 2013 at 8:34

    Perfetto, è la risposta che speravo di leggere 😉
    Grazie mille per la risposta.

    Ieri domenica ai fornelli con le vostre ricettine: prima il tortino di verdure con il pane azimo, poi i muffin con farina di polenta e infine il tiramisu fragole e pavesini!

    Grazie infinite per gli spunti!
    Vi faccio tantissimi complimenti ^__^
    Chiara

  • Rispondi Dott.ssa Paola Richero 29 aprile 2013 at 14:23

    Grazie Chiara ma la prossima volta vogliamo un invito! Paola&Paola

  • Rispondi Anonimo 29 aprile 2013 at 15:29

    Dai! Più che volentieri 😉

  • Rispondi Anonimo 28 maggio 2013 at 10:49

    Ho iniziato a bere un bicchiere di acqua con un cucchiaio di aceto di mele, poi ho smesso, poi ho ricomiciato e così via. Devo ricominciare.
    Quale aceto di meòle mi consigli?
    Ringrazio per i vostri consigli e le vostre ricette buone e leggere. Saluti Anna

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 31 maggio 2013 at 22:31

    Una cura disintossicante, soprattutto al cambio di stagione, è sempre molto indicata. L'aceto di mele va scelto possibilmente biologico non pastorizzato perché così preserva il contenuto di acetobatteri che hanno un effetto simile ai fermenti lattici. Grazie a te di seguirci!
    Paola

  • Rispondi Anonimo 23 aprile 2015 at 2:10

    nutrizioniste in cucina eppure bone!!

  • Scrivi una risposta