piatti unici

No waste contest: il pane vecchio non si butta…pizza di pane secco!

14 maggio 2015
il pane vecchio non si butta...pizza di pane secco
Venerdì 15 maggio è il Food Revolution Day! Abbiamo scoperto questo evento attraverso il blog di Marzia Coffee&Mattarello e abbiamo deciso di dare il nostro piccolo contributo!
Con questa ricetta partecipiamo al “No waste contest: il pane vecchio non si butta“.
Vi capita mai di comprare il pane fresco e poi accorgervi che il pranzo e la cena che avete preparato non necessitavano di questo accompagnamento, oppure all’ultimo non siete tutti presenti a tavola… ed il pane avanza!?
Mica lo vorrete buttare via, no? 
Grado di difficoltà: 
facile
Tempo di preparazione: 
30 minuti

Ingredienti per 6 persone:
400 g. di pane raffermo

500 g. di passata di pomodoro
80 g. di mozzarella
1 decina di olive nere
acqua q.b. 
sale q.b.
basilico, origano q.b.

Spezzettate il pane raffermo e bagnatelo leggermente con l’acqua.
Rivestite una teglia circolare con carta da forno, quindi componete con le mani una base di pane ben compatta.
Condite la salsa di pomodoro con sale ed olio ed i vostri gusti preferiti (ad esempio origano) e spargetela con un cucchiaio sulla base. Aggiungete la mozzarella tagliata a tocchetti e le olive nere.
Infornate a 180 °C per 20 minuti.

Valori nutrizionali per porzione:
252 kcal
Proteine: 8,8 g. (14,1%)
Grassi: 4,5 g. (16,3%)
Carboidrati: 46,7 g. (69,6%)

Ti potrebbe interessare anche

3 Commenti

  • Rispondi Marzia Allietta (MAllie) 15 maggio 2015 at 12:33

    Le mie Paole rivoluzionare preferite 🙂 ma io a questo riciclo di pane non avevo mai pensato…la pizza così ha pure più gusto! Mai più un tozzo vecchio per casa, mi avete illuminato…grazieeee!
    Vi abbraccio strette 🙂

  • Rispondi Dott.ssa Paola Richero 15 maggio 2015 at 15:39

    Sei tu che hai illuminato noi! Ti seguiamo spesso ed attraverso il tuo blog abbiamo saputo del food revolution day! Grazieeeee
    Un grande abbraccio!

  • Rispondi francesca meoni 20 maggio 2015 at 21:51

    Vi aspetto tutti a Firenze per farvi conoscere la nostra cucina tradizionale, fatta di prodotti tipici e sapori unici

  • Scrivi una risposta