Tag

salute

    In evidenza primi piatti, pasta, riso

    Risotto all’uva fragola

    4 settembre 2017
    risotto con uva fragola

    Non si può parlare di settembre senza pensare all’uva, alla vendemmia, alle gradazioni di colore di questo dolcissimo frutto! In realtà settembre fa venire in mente anche l’inizio della scuola… il primo giorno della prima elementare, lo sguardo rapito dai bellissimi disegni che affiancano le lettere dell’alfabeto appese sopra alla lavagna: U di uva! Insomma il primo post di settembre doveva proprio essere dedicato all’uva!

    L’uva è costituita principalmente da acqua (circa 80%) ed è ricca di zuccheri (per questo motivo è sconsigliata in grandi quantità a chi soffre di diabete).
    Contiene una discreta percentuale di fibra, poche proteine e praticamente niente grassi. Fornisce anche molte vitamine, tra le quali la C (6 mg.), la B1,la B2, la PP e la A ed anche sali minerali, come il potassio (192 mg.), il rame, il manganese ed il fosforo. In tutte le sue varietà l’uva contiene molti polifenoli: in particolare quella nera presenta le antocianine (a cui si deve il colore) e il resveratrolo (presente in quantità minore anche nella bianca).

    • Le antocianine sono pigmenti con un ruolo protettivo nei confronti dei processi di invecchiamento o di ossidazione causate dall’ossigeno o dai radicali liberi.
    • Il resveratrolo è un antiossidante, con effetti antinfiammatori e vaso-protettivi: diminuisce il colesterolo cattivo (LDL) e quello totale.

    Per assicurarsi queste sostanze della longevità è consigliato consumare questo frutto con i suoi semi e la sua buccia, perché ne contengono una buona percentuale!

    RISOTTO ALL’UVA FRAGOLA

    risotto uva fragola

    Grado di difficoltà:
    semplice
    Tempo di preparazione:
    20 minuti
    Ingredienti per 4 persone:
    320 g. di riso carnaroli
    400 g. di uva fragola
    750 ml. di brodo vegetale
    2 cucchiai di olio evo
    1 bicchiere di vino bianco secco
    1 scalogno
    sale q.b.

    Preparate il brodo vegetale e portatelo ad ebollizione.
    Lavate gli acini d’uva sotto l’acqua corrente, conservatene da parte una decina per la decorazione finale quindi passateli al passaverdure. Recuperate il succo e setacciate per bene la polpa rimasta nel passaverdura.
    Scaldate l’olio assieme ad 1 cucchiaio di acqua in una pentola larga: affettate lo scalogno e fatelo cuocere per alcuni minuti. Versate il riso e lasciatelo tostare, quindi fate sfumare il vino. Aggiungete 1 mestolo di brodo ogni volta che il riso sembra asciugarsi. Dopo 5 minuti di cottura unite il succo di uva (tenendone da parte solo 1 cucchiaio per l’impiattamento finale) e lasciatelo assorbire. Proseguite la cottura per circa 15 minuti aggiungendo, secondo necessità, il brodo.
    Terminata la cottura, salate il riso e distribuitelo nei piatti, decorando con il succo d’uva rimasto e gli acini tenuti da parte.

    Valori nutrizionali per porzione:
    380 kcal
    Proteine: 6,3 g. (6,6%)
    Grassi: 5,5 g. (12,9%)
    Carboidrati: 81,7 g. (80,5%)

  • 011qbnew
    consigli In evidenza

    La cottura al forno

    La settimana scorsa vi abbiamo parlato degli alimenti più adatti a questa stagione: sono quelli che aiutano il sistema immunitario a contrastare le prime malattie da raffreddamento. Oggi invece tratteremo uno dei tipi di…

    20 ottobre 2016