Leggende metropolitane

Virtù e benefici dei fichi

3 settembre 2012
Virtù e benefici dei fichi
Iniziamo settembre parlando (e difendendo) un frutto tipico di questo mese: il fico. Spesso viene considerato un alimento vietatissimo per chi segue una dieta ipocalorica, ma non è così! E’ una leggenda metropolitana perchè in realtà è un ottimo alimento con diverse proprietà salutari. Le tabelle di composizione degli alimenti dell’INRAN indicano che 100g di fichi freschi (corrispondenti a un frutto grande o a 2 di piccoli a seconda della qualità) hanno 47 kcal e 11g circa di zuccheri semplici. Leggermente più calorici e zuccherini della mela, meno però di mandarini, cachi, uva e banane. Il problema è che spesso si fa confusione con i fichi secchi che con le loro 250 kcal per 100g e 58g di zuccheri sono decisamente più energetici! 
Conviene quindi approfittare di questo delizioso frutto che si trova solo in questo periodo dell’anno. Consumatelo come ottimo spuntino (circa 150-200g) oppure provatelo in abbinamento con la bresaola come vi proponiamo QUI. Se siete diabetici però consumatelo con molta attenzione e moderazione!
Alcune proprietà dei fichi:
proprietà lassative: i semi, le mucillagini, le sostanze zuccherine contenute nel cosiddetto frutto, fresco o secco, esercitano delicate proprietà lassative utili, per esempio, ai bambini;
proprietà digestive: nel fico sono contenuti enzimi digestivi che facilitano l’assimilazione dei cibi,
proprietà nutritive: essendo ricco di potassio, ferro e calcio, il fico è indicato per le ossa e i denti, per mantenere efficiente la vista e proteggere la pelle.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta