consigli

Bevande zuccherate? No, grazie!

22 agosto 2013
Bevande zuccherate No, grazie!
“Ma lei, lo berrebbe un bicchiere d’acqua con 5 cucchiaini di zucchero?”. Questa è la domanda che faccio ai pazienti quando mi chiedono che ne penso delle bevande zuccherate. Tutti rispondono con il buon senso: “Non la berrei perché è troppo ricca di zucchero e quindi non fa bene”. Ottima risposta ma…peccato che con un bicchiere di un qualsiasi “soft drink” (ovvero Coca Cola, Pepsi, Fanta, e compagnia bella) va a finire proprio così! E nemmeno con le bevande non gassate come tè confezionati e succhi di frutta va poi tanto meglio. Prendiamo come esempio il soft drink più famoso: la Coca Cola. Un bicchierone da 250 ml contiene 27g di zuccheri che corrisponde a 5 cucchiaini (1 cucchiaino di zucchero pesa circa 5g). Come dicevo, non andiamo tanto meglio con i succhi di frutta: una bottiglietta standard da 200ml contiene 20g di zucchero (4 cucchiaini in 200ml sono 5 in 250 ml…) e idem per un brik di tè confezionato.
E i succhi di frutta “senza zucchero”? Prima di tutto facciamo un po’ di chiarezza: la dicitura esatta dovrebbe essere “senza zuccheri aggiunti” (spesso “aggiunti” è scritto sotto, meno in evidenza) e ciò dovrebbe significare che all’interno sono contenuti solo gli zuccheri naturalmente presenti nella frutta (principalmente il fruttosio). Se è così, va un po’ meglio, perché almeno non ci sono delle aggiunte esterne (anche se, attenzione, vanno comunque assunti con moderazione, perché anche gli zuccheri della frutta contengono calorie). Il punto è che purtroppo non è sempre così. Leggetevi questo articolo de “Il fatto alimentare”: c’è una lista dei 40 prodotti “senza zucchero” che invece lo contengono (sono stati smascherati dall’antitrust).
Da come avrete intuito, la mia è una  vera e propria battaglia personale contro le bevande zuccherate, perché le colloco ai primi posti della classifica degli alimenti dannosi per la salute. In questo post mi sono poi soffermata solo sul contenuto in zuccheri, ma ci sarebbe da dire molto anche su additivi, coloranti, edulcoranti, etc. Se volete approfondire anche questo importante aspetto vi invito a leggere QUI.
Un altro motivo per cui mi schiero contro questo tipo di bibite è che sono una delle prime cause dell’obesità infantile. E’ terribile, no? Gli zuccheri in eccesso, guidati dall’azione dell’insulina, vengono immagazzinati sotto forma di grassi all’interno dei tessuti adiposi.
Ma come dobbiamo comportarci con i nostri bimbi? Non serve proibire loro di bere l’aranciata alle feste di compleanno. Non sono questi (si spera) pochi bicchieri bevuti con gli amichetti che rovinano i nostri bambini, il problema sta nella quotidianità dell’assunzione.
Ma allora bisogna bere solo acqua? Mi rendo conto che è un po’ “triste”, soprattutto d’estate. Ma vi do alcune dritte. Possiamo preparare in casa tè, tisane e gustarle con poco zucchero (1-2 cucchiaini a bicchiere si possono anche mettere) o senza. Oppure potete aggiungere la Stevia: io l’ho provata nei tè freddi e nella limonata, secondo me è buonissima. La Stevia, essendo un dolcificante completamente di origine naturale, si può dare anche ai bambini. A me piace molto anche il Karkadè, bevanda forse un po’ “vintage”, ma disseta molto ed è ricca di polifenoli (e se siete ipertesi vi abbassa la pressione). Oppure, pensando ai bimbi, potete deliziarli con degli ottimi e dissetanti smoothies alla frutta (ne trovate molti tra le nostre ricette).
Non perdete il post di domani con una proposta originale e molto dissetante!

Ti potrebbe interessare anche

6 Commenti

  • Rispondi Anonimo 23 agosto 2013 at 12:02

    Certo che quantificare in 5 cucchiaini fa proprio impressione.. Non compro mai bibite gasate né succhi di frutta ma ogni tanto fuori casa mi concedo una cola light, non sarà sicuramente sana ma almeno posso bere qualcosa in compagnia a zero calorie. Daniela

  • Rispondi Arianna De Muti 23 agosto 2013 at 16:36

    cosa ne pensate delle centrifughe?
    vorrei provarle ma non so come farle e non so se berle al posto dei pasti (come ho letto tempo fa) oppure se berle come "togli fame" a metà mattina o pomeriggio

  • Rispondi Anonimo 27 agosto 2013 at 13:14

    Care dottoresse, leggo sempre il vostro blog che trovo interessante oltre che istruttivo.
    Dopo aver letto questo blog, a colazione, non berrò più succhi di frutta ma al massimo una spremuta di arance o un frullato.

    A proposito di colazione corretta e sana, potresti darmi un consiglio?

    D'estate non riesco a bere il tè caldo, perché prendo il caffè.
    Ultimamente però sto mangiando frutta secca mista: noci, uva sultanina, mandorle, noci pecan, fichi secchi…
    Che ne pensate?
    Grazie mille per la Vostra cortese risposta!
    Domenica

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 28 agosto 2013 at 18:16

    Ma certo! Se parliamo di un uso occasionale, molto occasionale, ci sta anche la coca cola light: non aggiungiamo calorie e sappiamo che ordinare senza "sentirci in colpa". Ma questo vale un po' per tutto: nel post facevo l'esempio dei bambini e le feste di compleanno: lì la bevanda zuccherata la possono anche bere (con moderazione, si spera). Il problema è sempre la quotidianità! E comunque attenta alla coca light o zero perché e vero che è praticamente priva di calorie, ma zeppa di dolcificanti, edulcoranti, etc, etc.

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 28 agosto 2013 at 18:22

    Delle centrifughe non possiamo che pensarne bene, ovviamente! Come pasto però è insufficiente: piuttosto bevila prima dei pasti in quanto stimola e aiuta la digestione. Ottime anche a colazione, al posto, per esempio, della spremuta quando le arance non sono di stagione. Come spuntino di metà mattina o pomeriggio possono andare bene, ma, essendo una bevanda, non so se ottieni un buon effetto saziante. Le abbinerei, quindi, a carboidrati complessi: 2-3 biscotti secchi o fette biscottare con un velo di marmellata, per esempio. Ciao!

  • Rispondi Dott.ssa Paola Richero 29 agosto 2013 at 14:15

    Buongiorno Domenica! Grazie per i complimenti!
    La tua colazione è sicuramente ottima dal punto di vista nutrizionale (bisognerebbe conoscere le quantità di frutta secca per calcolare le kcal)…
    Prova a digitare prima colazione in "cerca nel blog" sulla destra in fondo e troverai molti spunti per quantità e abbinamenti!
    A presto.

  • Scrivi una risposta