frutta

Centrifuga di ananas, fragole e mela

2 luglio 2013
Centrifuga di ananas, fragole e mela
La prossima volta che un paziente mi dice che è difficile mangiare sano quando si viaggia (soprattutto in treno) risponderò: “Eh no, non è vero!”
Aspettando la mia coincidenza per Vicenza in stazione a Milano, ho fatto uno spuntino veramente salutare e piacevole. Guardate un po’ qui sotto, voi che cosa avreste scelto?
Centrifuga di ananas, fragole e mela
Ingredienti per 1 persona:
50 gr. di fragole
100 gr. di ananas
1 mela piccola
poca acqua
 
Centrifugate tutto assieme e buon spuntino!
Valori nutrizionali per porzione:
133 kcal
Proteine: 1,4 gr. (4,2%)
Grassi: 0,3 gr. (2,2%)
Carboidrati: 33,2 gr. (93,6%)

Ti potrebbe interessare anche

5 Commenti

  • Rispondi The Natural Cosmetics 2 luglio 2013 at 11:31

    Che meraviglia!! Io ho acquistatlo la settimana scorsa una centrifuga (con annesso spremiagrumi e frullatore) di Ariete, dovrebbero consegnarmela a breve e non vedo l'ora di iniziare gli esperimenti! Vorrei chiedere un parere: su diversi siti ho letto che sarebbe meglio non usare frutta e verdura assieme (a parte mele e carote che sono considerate neutre) per una questione di fermentazione intestinale, confermi?
    Grazie e complimenti per il blog da cui traggo molti spunti interessanti per pasti sani e light 🙂

  • Rispondi Luisa Piva 2 luglio 2013 at 11:33

    Adoro le centrifughe.. mantengono le proprietà, la freschezza.. anche miste frutta/verdura.. con qualche pizzico di zenzero o cannella a dare brio!
    buonissima

  • Rispondi Dott.ssa Paola Richero 3 luglio 2013 at 9:43

    Grazie per i complimenti e per la tua domanda che ci offre lo spunto per qualche chiarimento: la fermentazione intestinale potrebbe essere provocata dalla presenza di zuccheri e di cellulosa nella frutta e nella verdura. Ma molteplici fattori ne possono essere causa: eccessiva aria ingerita (masticazione di gomme, pasti veloci), colite cronica, intolleranza al lattosio ecc.
    Per quanto riguarda la distinzione fra alimenti basici, acidi e neutri (come accennavi) ricordiamoci che per fortuna nessun alimento è in grado di variare il ph del sangue (normalmente 7,4) poiché attraverso la respirazione e l'eliminazione delle urine, l'organismo mantiene valori fisiologici.
    Tutto questo per dire che "è la dose che fa il veleno": quindi ben venga un centrifugato con la frutta e la verdura che più ci piace (pure assieme) anche se potrebbe darci un po' di gonfiore addominale!

  • Rispondi Estrattore a freddo 7 gennaio 2014 at 1:54

    Ciao, ho letto con piacere il tuo articolo. Vorrei solo precisare che le centrifughe non sono il modo migliore per preservare i principi nutrizionali degli alimenti. La soluzione è utlizzare gli estrattori a freddo che sono poco rumorosi e preservano le vitamine e i coenzimi. Questi ultimi sono sostanze vive che si deteriorano a causa del movimento meccanico "traumatico" indotto dalle centrifughe con il loro elevato regime di rotazione (più di 10.000 giri al minuto).
    Sara

  • Rispondi Dott.ssa Paola Richero 9 gennaio 2014 at 12:14

    Grazie per le informazioni!

  • Scrivi una risposta

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi