Consigli

Prepariamoci all’estate con la giusta alimentazione!

31 maggio 2016
prepariamoci all'estate con la giusta alimentazione
Quanto è importante prepararsi all’estate con la corretta alimentazione? Quali sono gli alimenti che più ci vengono in aiuto in questa stagione? Questi gli argomenti trattati da una di noi due durante la trasmissione televisiva “In Forma con Starbene”, presentata da Tessa Gelisio e andata in onda su Canale 5 lo scorso 7 maggio. Qui trovate il video in questione, ma un argomento così interessante merita di essere trattato anche nel nostro blog! Ed ecco quindi a voi il post di oggi!
 
Arriva la bella stagione e l’aumento delle ore di luce porta ad una maggiore produzione di cortisolo, l’ormone dello stress, prodotto dall’organismo per far fronte all’aumentato fabbisogno di energia che serve per affrontare giornate più lunghe. Questa variazione può causare nervosismo e sbalzi d’umore. E inoltre, l’aumento della temperatura porta a un aumento della sudorazione, la difesa più efficace dell’organismo contro l’eccesso di calore.
Perciò, gli alimenti che scegliamo in questa stagione devono da un lato contrastare lo stress psicofisico del cambio di stagione e dall’altro permetterci di reintegrare sali minerali e liquidi persi per il caldo. Infine, devono essere leggeri: d’estate il metabolismo si abbassa perché il corpo non deve produrre calore come d’inverno, perciò consumiamo meno e necessitiamo di meno calorie. I cibi leggeri poi, ci vengono incontro per la tanto temuta “prova costume”.
La dieta estiva dovrebbe inoltre preferire alimenti di facile digestione: pasti troppo pesanti richiedono importanti quantità di sangue per sostenere i lunghi processi digestivi; ciò riduce il flusso cutaneo di sangue, che risulta importantissimo per la dispersione del calore corporeo. 
 
Alla luce di questo, vediamo alcuni cibi che possono esserci molto utili in questa stagione 
  • Il pomodoroE’ il re dell’estate. E’ ipocalorico, ricco di acqua e sali minerali. Tra le numerosissime virtù ricordiamo che è’ ricco in licopene, una sostanza appartenente alla famiglia dei carotenoidi (come la vitamina A) che possiede notevoli proprietà antiossidanti, utili a contrastare i radicali liberi che si formano con l’esposizione al sole. Inoltre, contiene molta vitamina C, anch’essa ottimo antiossidante. Come consumarlo? In insalata, un classico, oppure frullato con aglio, cipolla, cubetti di ghiaccio e un pizzico di sale per un fresco gazpacho. Oppure cotto (ricordiamo che la cottura rende il licopene più assimilabile dall’organismo), sottoforma di sugo per la pasta (altro classico) o insieme a del pane raffermo ed erbe aromatiche, un filo di olio per una squisita pappa al pomodoro
  • L’anguria. Se il pomodoro è il re, l’anguria è la regina dell’estate. Contiene il licopene come il pomodoro, ma anche betacarotene, che nell’organismo viene trasformato in vitamina A, utile a intensificare l’abbronzatura. Ricca di acqua e di potassio, ha un effetto drenante e contribuisce a disintossicare l’organismo eliminando l’accumulo di tossine. Ha un buon potere saziante e un basso contenuto calorico, contrasta la cellulite riattivando il microcircolo e aiutando il lavoro dei reni. Come consumarla? E’ la merenda ideale per la spiaggia, ma provatela anche in insalata tagliata a cubetti e mescolata a lattuga, mais e feta. Oppure frullate la polpa e preparate dei sanissimi ghiaccioli.
  • Il petto di pollo e la sogliola. Nel nostro menù estivo non devono mancare le proteine, però devono provenire da alimenti leggeri e digeribili. Ottimo quindi il petto di pollo, una delle carni più magre con meno di 1 grammo di grassi ogni 100g! E’ un alimento molto versatile che ben si presta alla preparazione di piatti estivi come insalatone o piatti freddi. Come il petto di pollo, la sogliola è magra, molto digeribile, ricca di proteine. Si può utilizzare anche per preparare gustose polpettine da passare nel pangrattato e gratinare al forno. 
  • L’avena. Contiene vitexina, una sostanza dal notevole effetto rilassante perciò tutti coloro che in questa stagione si sentono stressati (per esempio per il cambio di stagione, oppure per la preparazione della maturità o di esami universitari) dovrebbero consumarla. Inoltre è un cereale a basso indice glicemico. Questo significa che fornisce energia a lento rilascio, dal notevole effetto saziante, utile in questa stagione per contenere gli attacchi di fame. Come e quando consumarla? I fiocchi d’avena sono l’ideale per la prima colazione. Per un’ottima colazione estiva, mescolateli allo yogurt greco al naturale assieme a una pesca tagliata a pezzetti.
  • I cereali integrali in chicco. Chicchi di frumento integrale o di farro o di orzo, tanto per nominarne alcuni, sono eccezionali per preparare fresche insalate estive, da preferire al primo tradizionale. Il chicco intero contiene molti più nutrienti rispetto al cereale raffinato. Ad esempio la vitamina E, potente antiossidante, utile se ci si espone al sole e poi vitamine del gruppo B per che aiutano a trasformare il cibo in energia e a proteggere pelle e capelli.
  • E il gelato? La gratificazione non deve mancare e un gelato ogni tanto è lecito. Se lo consumiamo spesso alterniamo il gelato alle creme con quello alla frutta che ha la metà delle calorie! E non esageriamo con la quantità: al massimo due palline!

 

Ti potrebbe interessare anche

1 commento

  • Rispondi Cristina Carla' 31 maggio 2016 at 17:04

    non svendetevi a canale 5!

  • Scrivi una risposta