Aperitivi, stuzzichini, antipasti e fingerfood

Dal corso “la cucina del benessere”: ROLLATINA DI POLLO

23 aprile 2012
Ecco la prima delle ricette del corso “cucina del Benessere” (ve ne ho parlato QUI). Partiamo da un saporito e super leggero antipasto, preparato “in diretta” dallo chef Roberto della Trattoria al Marinante (con la supervisione di Ilaria del Molin Vecio). Le parti in corsivo sono i miei “appunti di lezione”
Per 4 persone:
100g di petto di pollo
5g di parmigiano
50g di un misto di carote, sedano, peperoni
10g di olio evo
Stendere una fetta di petto di pollo da 50g tra 2 fogli di pellicola (NB: usare la pellicola adatta per le cotture) e appiattirlo con il batticarne.
Frullare i rimanenti 50g di petto di pollo con erbe aromatiche, un pizzico di sale ed il parmigiano. Spalmare la crema ottenuta sulla fetta (al corso ci è stato detto che la crema pollo in questo caso serve da “collante” per le verdure che verranno adagiate sulla fetta. Questo perchè è il pollo è ricco di albumina).
Tagliare a listarelle le verdure e sbollentarle in acqua bollente per pochi secondi, scolarle e raffreddarle rapidamente in acqua e ghiaccio (questo passaggio permette di “fissare” il colore delle verdure che rimarranno brillanti anche se poi subiranno una lunga cottura).
Arrotolare la fettina di pollo su se stessa ed avvolgerla con la pelllicola, arrotolare le estremità fino a formare una grande caramella (in realtà a me sembravo un grosso wurstel); avvolgere nuovamente con foglio d’alluminio, chiudere bene le estremità e cuocere in abbondante acqua bollente per 30-40 minuti (l’ideale sarebbe infilzare il salamino con un termomentro alimentare, la temperatura del cuore dovrebbe arrivare a 75-78°).
Lasciar raffreddare il tutto, quindi affettate la rollatina in fette da 1 cm circa di spessore. Servire su un letto di misticanza e condire il tutto con olio (ottimo sarebbe usare il vaporizzatore per olio, così se ne mette davvero pochissimo), sale e aceto balsamico.
Kcal per porzione: 58
proteine: 6.08g (41.95%)
grassi: 3.5*g (54.34%)
carboidrati: 0.57g (3.67%)
(*) I grassi derivano quasi tutti dall’olio aggiunto per condire la misticanza, nel rotolino non vanno aggiunti grassi e, senza olio, le calorie della porzione scendono a 30… Ancora meno!!!
Cosa penso di questa ricetta? A vederla preparare sembrava davvero facile. Poi vi dirò quando la farò io! Si presenta benissimo e rende molto in quantità (dal salsicciotto che si ottiene vengono fuori almeno 10-15 fettine). Difficile poi trovare un antipasto così light e comunque gustoso! Da tenere presente anche per una cena in cui sono previsti dei primi o dei secondi “robusti”. Così almeno si parte leggeri!
Aggiungo anche che è ottimo per un piatto estivo, assieme a un’insalatona.

Ti potrebbe interessare anche

3 Commenti

  • Rispondi Cucina Amore Mio 24 aprile 2012 at 16:01

    C'è un premio per voi:
    http://www.cucinaamoremio.com/2012/04/ho-vinto-il-premio-blog-portafortuna.html
    Ciao.
    Dann/www.cucinaamoremio.com

  • Rispondi Vitto Pasticciaconme 24 aprile 2012 at 17:35

    Molto bella la ricetta mi piace!!!
    Se volessi usarla come secondo e non come antipasto come pesi per una persona posso usare gli stessi?
    ciao e grazie ^_^

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 25 aprile 2012 at 12:37

    Grazie cara, ma non ho nessun merito, questa è alta cucina di ristorante 🙂
    Cmq puoi usare questo piatto con le stesse porzioni se vuoi un secondo molto leggero (magari dopo un primo robusto), oppure circa il doppio per avere un piatto un po' più sostanzioso.
    Ciao!

  • Scrivi una risposta

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi