Secondi piatti

Petto di pollo al latte

22 novembre 2012
Petto di pollo al latte
Rimango sul tema del pollo (presente anche nella ricetta di ieri) riproponendovi una delle ricette più apprezzate dai miei pazienti. E’ una di quelle che allego sempre alle mie diete. Piace perchè il pollo rimane tenero e saporito e le porzioni risultano essere belle abbondanti, ci si sfama ma si tengono a bada le calorie! Inoltre è facilissima e super veloce!
Per 4 persone:
Petto di pollo: 600g
Latte parzialmente scremato: 400g circa
Farina: 50-60g circa
In una pentola antiaderente, scaldare il latte con un po’ di sale. Aggiungere i petti di pollo passati precedentemente in un po’ di farina e ultimare la cottura (se si asciugano troppo aggiungere ancora latte). Si formerà una specie di cremina che ricoprirà i petti di pollo. Aggiustare di sale e servire.

Valori nutrizionali per porzione:
Kcal 263
Proteine 39g (59,29%)
Grassi 3.29g (11.25%)
Carboidrati 20.60g (29.36%)

Ti potrebbe interessare anche

15 Commenti

  • Rispondi carla 22 novembre 2012 at 11:34

    uuuhhh ma che buono fatto cosi'!

  • Rispondi Anonimo 25 novembre 2012 at 14:20

    l'ho provata! molto buona e volocissima ed il pollo è rimasto tenerissimo!
    Irene

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 25 novembre 2012 at 22:40

    Bene, ci fa molto piacere!

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 25 novembre 2012 at 22:40

    Grazie!

  • Rispondi Isabella Marcom 27 novembre 2012 at 10:52

    immagino che si possa sostituire il pollo al tacchino vero? qui in svizzera il pollo e' carissimo. 'ultimare la cottura' significa che la carne e' stata passata in padella prima o si cuoce direttamente nel latte?

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 27 novembre 2012 at 17:19

    Certamente si può utilizzare il tacchino, in particolare la fesa. La carne non viene passata in padella ma cotta direttamente nel latte, quindi "ultimare la cottura" significa cucinare la carne nel latte fino a quando non sarà cotta. Ciao!

  • Rispondi Isabella Marcom 27 novembre 2012 at 21:37

    l'ho appena fatto che buonooooo!!! grazie mille!

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 28 novembre 2012 at 18:07

    Ci fa piacere che ti sia piaciuto!

  • Rispondi alba 29 novembre 2012 at 19:56

    che bontà!! lo proverò anche con lo zafferano o una bella spolverata di pepe!!

  • Rispondi alessia del prete 30 novembre 2012 at 11:20

    Quanto tempo prima devo iniziare a far scaldare il latte se voglio far trovare tutto pronto all'arrivo dei miei genitori?

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 30 novembre 2012 at 14:41

    Che carina che sei a preparare la cena per i tuoi genitori! Il latte va scaldato pochi minuti, poi aggiungi il pollo. Il tutto cuoce in circa 20 minuti (a seconda dello spessore dei petti di pollo). Puoi preparare il piatto in anticipo e poi scaldarlo quando arrivano, aggiungendo un po' di latte. Ciao

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 30 novembre 2012 at 14:41

    Ottima idea!

  • Rispondi poisS 17 marzo 2013 at 17:56

    Ciao, ho scoperto da poco il vostro blog e ho trovato un sacco di cose interessanti, grazie!
    Ho provato questa ricetta, ed è molto buona, un modo per mangiare diversamente il pollo, io ho aggiunto anche un pò di noce moscata sopra che dà sapore e si evita di mettere troppo sale!

  • Rispondi gina79 Corsini 20 novembre 2014 at 0:16

    Mi scuso se sembro saccente…ma sapevo che unire latticini e carne era sconsigliato. ..è un falso mito?

  • Rispondi Dott.ssa Paola Salgarelli 26 novembre 2014 at 13:21

    Far prevalere una fonte proteica in un pasto è corretto, ma in questo caso si tratta di una cottura nel latte, la pietanza principale è rappresentata dal petto di pollo. Buona giornata

  • Scrivi una risposta

    Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

    Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

    Chiudi