consigli

Carciofi: proprietà e virtù

15 febbraio 2013
Carciofi proprietà e virtù
Come promesso la scorsa settimana, ecco un post riguardante i carciofi. Avevo anche promesso un aneddoto…
Qualche anno fa sono stata contattata dalla redazione della trasmissione di Raiuno “Linea Verde” (che stava girando una puntata in queste zone) per parlare del Carciofo Spinoso di Albenga… il luogo della registrazione era un bellissimo borgo sopra Imperia, la giornata era splendida ma fredda: è stata una bellissima esperienza ma, siccome il regista si era impuntato che il mio piumino “facesse troppo città”, sono stata mezza mattinata senza giacca ed il risultato è stato un potente raffeddore che mi ha accompagnato per una settimana! La Tv non fa per me!
Ed ora torniamo al carciofo…
E’ un ortaggio che può essere mangiato sia crudo (togliendo le brattee più esterne) sia cotto.
Ha pochissime calorie (18 kcal per 100 gr.), è molto gustoso ed ha molte fibre, oltre ad una buona quantità di calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio.
I carciofi contengono una sostanza, la cinarina (da cui un famoso amaro) che ha proprietà coleretiche (stimola la produzione della bile) e colagoghe (ne favorisce l’evacuazione nell’intestino).
L’infuso preparato con le foglie di carciofo (che non si mangiano), è ottimo per la stimolazione della diuresi.
In cucina è salutare l’utilizzo del carciofo intero, compreso del gambo (non si butta via niente!)
E’ meglio evitare il carciofo se si soffre di fermentazioni intestinale o di calcolosi biliare. Inoltre e’ controindicato nell’allattamento.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta