consigli

Un alimento antico: i semi di Chia

25 settembre 2014
Un alimento antico i semi di Chia
Nel 3000 a.C. i semi di Chia (salvia Hispanica) erano alla base dell’alimentazione delle civiltà precolombiane. Recentemente sono stati riscoperti e vengono commercializzati come un cibo dalle qualità miracolose. Ma è proprio così? Ho cercato di fare un po’ di chiarezza sulle effettive (e scientificamente dimostrate) qualità di questi semi. 
 
– Sono ricchi di proteine. E’ vero, peccato però che non siano molto digeribili: solo il 34% di esse viene assorbita dall’intestino. Se però utilizziamo la farina ricavata dai semi di Chia, l’assorbimento può arrivare all’80%. 
 
– Sono una buona fonte di omega-3. E’ vero, ma del tipo “a catena corta”. Il nostro organismo non è in grado di trasformare questo tipo di omega 3 in EPA e DHA (ovvero le forme “attive” degli omega-3, utili per il nostro organismo), anche se un apporto di omega 3, pur a corta catena, è di beneficio. In pratica, gli omega 3 dei semi di Chia non ci danno gli stessi vantaggi di quelli contenuti nei pesci grassi come il salmone. 
 
– Sono un’ottima fonte di fibre. Verissimo! Contengono la fibra di tipo “solubile” che non solo è di aiuto all’intestino, ma contribuisce al senso di sazietà. Inoltre, la fibra solubile è in grado di stabilizzare i livelli di glicemia (utile quindi per i diabetici) e di contrastare l’ipercolesterolemia. Non contengono glutine e quindi possono essere consumati da chi soffre di celiachia. 
 
– Sono una buona fonte di calcio. E’ vero, ed essendo un calcio di tipo vegetale è utile, per esempio, ai vegani.
In conclusione: non abbiamo a che fare con un “cibo miracoloso” (ma poi: esiste?), ma consumare semi di Chia è sicuramente un vantaggio per la nostra salute perché, in particolare, contengono molte fibre solubili e calcio. Sono inoltre adatti ai diabetici (perché tengono sotto controllo la glicemia) e a chi soffre di ipercolesterolemia. Sono adatti ai celiaci perché privi di glutine. Non sono però una fonte affidabile di omega-3. La quantità consigliata di semi di Chia giornaliera è 15g, da non superare.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta