consigli

FALSI MITI SULLE UOVA

3 ottobre 2014
FALSI MITI SULLE UOVA
E’ vero che l’uovo è ricco di colesterolo?
Vero ma…lo sapevate che il contenuto di colesterolo dell’uovo è inferiore di oltre un quarto rispetto al passato? Oggi un uovo (dal peso di 50g) contiene circa 185 mg di colesterolo (contro i 250 del passato) e anche i grassi totali sono più bassi rispetto a una volta: da 5.55g per uovo agli attuali 4.35g). E’ stato possibile ridurre il contenuto di colesterolo giocando sulla composizione dei mangimi, sempre più sani, bilanciati e selezionati.
E’ vero che l’uovo è ricco di grassi saturi?
Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la composizione in acidi grassi delle uova, secondo le ultime analisi di laboratorio, ha mostrato una diminuita presenza di acidi grassi saturi (= grassi “cattivi”) e una presenza più elevata di acidi grassi insaturi (grassi “buoni”, soprattutto omega-6). Pertanto, la presenza di una certa quantità di colesterolo (anche se minore rispetto al passato) nell’uovo, è in buona parte controbilanciata da una prevalenza di acidi grassi insaturi rispetto a quelli saturi, e quindi da un ridotto impatto sulla lipemia e sul rischio di malattie cardiovascolari.
Le uova fanno male al fegato?
Non è affatto vero, anzi: essendo le uova ricche di sostanze dotate di azione protettiva per la cellula epatica, sono molto utili per un corretto metabolismo dell’epatocita e per un miglior trofismo dell’organo. In realtà, le uniche persone che devono evitare il consumo di uova sono i soggetti affetti da patologie delle vie biliari dovuti a calcoli. Infatti, l’uovo stimola la contrazione della cistifellea (cosa positiva in condizioni non patologiche perchè agevola la digestione dei grassi) rischiando di provocare coliche biliari.

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta