Primi piatti Primi vegetariani

Crocchette di minestrone avanzato senza frittura: un ottimo riciclo!

18 gennaio 2016
Crocchette di minestrone avanzato senza frittura: un ottimo riciclo!
Prima di tutto, la fonte da citare! La ricetta prende un grande spunto dal blog di Fausta “Caffè col cioccolato”… Ho avuto il piacere di conoscere Fausta durante un corso di foodphotography in una Genova da allerta 2: quel giorno è successo di tutto… la sede del corso si è allagata, sono arrivati i pompieri, ci hanno sfrattato e noi abbiamo sfidato l’alluvione per trasferirci in un locale “asciutto”. Io guidavo e Fausta mi faceva da navigatrice cercando di spannare il vetro e segnalandomi le indicazioni stradali. A ripensarci ora viene da sorridere ma lì per lì mica tanto! Concluso il corso, abbiamo condiviso parte del viaggio di ritorno (visto la nostra provenienza dalla riviera di Ponente): con condizioni meteo più favorevoli, è stato semplice fare quattro chiacchiere! Quando sono tornata a casa ho dato un’occhiata al suo blog e mi è sorta una domanda: “Ma Fausta, perché hai fatto il corso? Le tue foto sono già meravigliosissime!!!!!!!!”
Ma non solo le foto, pure le ricette! Proprio come le frittelle di minestrone… beh, la frittura non è proprio la cottura preferita da 2 nutrizioniste… anzi approfittiamo per ricordarvi che se proprio volete friggere, queste sono le cose da tenere a mente:

  • il punto di fumo deve essere superiore a 180°C (l’olio di oliva lo ha più basso, quindi meglio utilizzare l’olio di arachidi)
  • cuocete in un’abbondante quantità di olio 
  • eseguite una cottura veloce
  • non rabboccate mai l’olio già utilizzato

Comunque apportando alcune modifiche (tra cui la cottura al forno), siamo riuscite a proporvi la nostra idea di riciclo. Non ci stupiremmo se decideste di far avanzare un po’ più di minestrone per preparare queste deliziose crocchette. Volete un consiglio? Se i vostri bimbi disdegnano la verdura e fanno i capricci davanti al piatto di minestra, proponete loro queste crocchette… sarà un successo (ovviamente senza accennare minimamente che contengono verdura, si sa che è una parola poco amata dai bambini).

Grado di difficoltà: 
facile
Tempo di preparazione: 
40 minuti
Ingredienti per 4 persone (12 crocchette):
200 g. di minestrone (con circa 30 g. di riso)
60 g. di farina di ceci
1 cucchiaio di olio evo
erbe aromatiche qb

Aggiungete la farina di ceci all’avanzo di minestrone e mescolate finché non ottenete un composto leggermente denso: unite qualche pizzico di erbe essiccate, ridotte in polvere (come la maggiorana ed il timo). Con l’aiuto di 2 cucchiai formate delle quenelle che andrete a disporre sulla placca del forno, rivestita di carta da forno. Spennellate la parte superiore con l’olio.
Infornate a 200°C per 15 minuti, quindi capovolgete le crocchette, spennellate anche questa parte con l’olio e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Servite le crocchette ben calde.

Valori nutrizionali per crocchetta:
45,7 kcal
Proteine: 1,8 g.
Grassi: 1,2 g.
Carboidrati: 6,6 g.

Ti potrebbe interessare anche

4 Commenti

  • Rispondi Fausta Lavagna 18 gennaio 2016 at 15:59

    intanto… grazie Paola! Di quella giornata ricordo molte cose: la pioggia torrenziale che a tratti ci suggeriva di girarci e tornarcene "a casetta"; la nostra caparbietà nell'andare avanti finché… arrivati lassù e posteggiata l'auto la pioggia è sparita come d'incanto; il corso, bellissimo e molto stimolante (si ha SEMPRE qualcosa da imparare, anche se… grazie per i complimenti alle mie foto! 🙂 ); l'amicizia nata durante il viaggio. E poi… le chiacchiere fatte lungo la strada del ritorno; sembrava ci fossero sempre cose da dire e quasi ci rincorrevamo, con le parole. Il minestrone avanzato l'ho proposto così, "in frittella", perché quella è una ricetta della tradizione e volevo rifarla pari-pari, ma -lo confesso- la vostra versione mi piace di più! Io che friggo pochissimo trovo nella vostra cottura in forno la mia strada. In più, con l'aggiunta della farina di ceci, questo diventa un piatto adatto ai celiaci, malattia presente in famiglia e tra amici. Motivi in più per provare queste crocchette! Un bacio e grazie ancora! 🙂

  • Rispondi Mila 22 gennaio 2016 at 12:39

    Meraviglioso questo ricilo!!!! E poi così anche chi non ha voluto mangiare il minestrone è costretto a mangiarlo a sua insaputa!!!! Bellissima idea

  • Rispondi Anonimo 22 gennaio 2016 at 17:03

    Da provare ASSOLUTAMENTE!
    Grazie dell'idea!
    Irene

  • Rispondi ahmed 24 gennaio 2016 at 9:25

    Grazie molto possibile, si prega di visitare il mio umile blog

    شبكة انت والعالم
    شبكة انت والعالم
    شبكة انت والعالم
    شبكة انت والعالم

  • Scrivi una risposta