Dolci merende Prima colazione

Muffin alle fragole

28 aprile 2016
Muffin alle fragole
Le ricette di Chiarapassion si riconoscono subito dalla facilità di esecuzione (come dice lei sono ricette sciuè sciuè), dai colori pastello che dominano nelle sue foto e dal profumino che sembra fuoriuscire dallo schermo del pc… proprio come per le tortine alle fragole
Avevo giusto un cestino di questi frutti, così ho pensato di preparare dei muffin, che praticamente nascono da una leggera revisione della ricetta originaria: la farina integrale di farro e lo zucchero di canna (un po’ di meno del previsto) apportano quel q.b. di light e benessere!
Le fragole sono un frutto di stagione molto amico delle diete, grazie al basso contenuto calorico ed alla loro ricchezza di acqua e di fibra! Sono ricche di vitamina C (una porzione di 150 g. soddisfa quasi interamente il fabbisogno quotidiano di questa vitamina) e di antiossidanti, molto utili per combattere l’invecchiamento cellulare.
Vi abbiamo convinto? Allora, tutti in cucina!
Grado di difficoltà: 
facile
Tempo di preparazione: 
40 minuti

Ingredienti per 10 persone:
200 g. di fragole
200 g. di farina integrale di farro
80 g. di zucchero di canna
60 ml. di olio evo
1 uovo
1 vasetto di yogurt magro bianco
1 bustina di lievito

Accendete il forno a 200°C.
Mescolate assieme gli ingredienti secchi: farina, zucchero e lievito.
In un’altra ciotola lavorate l’uovo con lo yogurt e l’olio. 
Unite i 2 composti e mescolate aggiungendo le fragole tagliate a pezzetti.
Distribuite l’impasto nei pirottini di carta posti dentro alla teglia per muffin  per circa 2/3 dell’altezza.
Infornate e cuocete per circa 25 minuti (controllate la cottura con uno stecchino).

Valori nutrizionali per porzione:
167 kcal
Proteine: 3,7 g. (8,9%)
Grassi: 7,2 g. (38,6%)
Carboidrati: 23,4 g. (52,5%)

Ti potrebbe interessare anche

2 Commenti

  • Rispondi Davide 13 ottobre 2016 at 18:26

    Ciao nei valori nutrizionali avete scritto due volte proteine. Penso che l’ultimo parametro si riferisca ai carboidrati. Sarebbe molto utile se indicaste anche all’interno dei macro, la suddivisione in zucchero semplice/complesso e grasso saturo/insaturo

    • Rispondi Paola & Paola 15 ottobre 2016 at 0:19

      Grazie per la segnalazione della ripetizione, provvediamo subito a correggere. E grazie anche per il suggerimento…

    Scrivi una risposta