Consigli

Difendiamoci dall’afa con la dieta anti-caldo!

1 agosto 2016
idratazione alimenti

Allora: pronti per le ferie? Oppure siete già in vacanza? Ad ogni modo il caldo è caldo, sia in città che al mare! Per fortuna che la giusta alimentazione ci può aiutare anche in questo e ve lo spieghiamo bene in questo articolo che abbiamo preparato per il numero di luglio della rivista “SANO&LEGGERO” (ancora in edicola!). Buona lettura!

Arriva il grande caldo e l’aumento della temperatura porta a un aumento della sudorazione: la difesa più efficace dell’organismo contro l’eccesso di calore. Perciò, gli alimenti che scegliamo in questa stagione devono permetterci di reintegrare sali minerali e liquidi persi. E’ inoltre importante non ostacolare il meccanismo di dispersione di calore del nostro organismo e quindi prepariamo piatti che si prestino ad essere consumati freddi. Ma non solo: la dieta estiva dovrebbe preferire alimenti di facile digestione: pasti troppo pesanti richiedono importanti quantità di sangue per sostenere i lunghi processi digestivi e questo riduce il flusso cutaneo di sangue, che risulta importantissimo per la dispersione del calore corporeo.

Ecco delle semplici regole che ci aiutano a scegliere gli alimenti giusti quando fa caldo:

  • Prima regola: reidratarsi! E facciamolo non solo bevendo acqua ma anche mangiando molta verdura. Tutti i vegetali sono ricchi di acqua, ma in particolare molto abbondante è in cetrioli, lattuga, pomodori, zucchine e peperoni.
  • Seconda regola: recuperiamo i sali minerali persi con la sudorazione! E quindi, se durante la giornata perdiamo molti liquidi, oltre all’acqua portiamoci dietro un buon frutto rimineralizzante, come pesche, albicocche, angurie e la frutta estiva in generale. Un buon ripristino dei minerali persi si ottiene anche con l’utilizzo dei cereali integrali in chicco. Il chicco intero contiene molti più sali minerali (in particolare ferro, magnesio, zinco, potassio, selenio) rispetto alle farine bianche raffinate. Chicchi di frumento integrale o di farro o di orzo, tanto per citarne alcuni, sono eccezionali per preparare fresche insalate estive, da preferire al primo tradizionale.
  • Terza regola: vietato appesantire lo stomaco! Per esempio, nel nostro menù estivo non devono mancare le proteine, però esse devono provenire da alimenti leggeri e digeribili. Ottime quindi le carni bianche come il pollo o il tacchino oppure filetti di pesce magro (platessa, merluzzo, sogliola, etc), digeribili e ricchi di proteine.
  • Quarta regola: attenzione agli alimenti che si deteriorano con il caldo! In particolare il problema si presenta con la maionese fatta in casa, che in estate diventa spesso veicolo di tossinfezioni alimentari. Meglio preferire altri tipi di salse, più leggere e senza l’uovo crudo tra gli ingredienti.
  • E infine: gratifichiamoci! Quando fa caldo possiamo concederci qualcosa di dolce? Sì, ma lasciamo da parte i dessert al cucchiaio o troppo calorici, a base di creme e di panna, e invece privilegiamo un buon gelato alla frutta, le macedonie e lo yogurt. Anche per evitare di accendere il forno perché un menù anticaldo che si rispetti deve prevedere un uso limitato di forno e fornelli!

Ed ecco 7 alimenti che ci aiutano moltissimo a difenderci dal caldo:

  1. Pesche
    Un frutto che permette di dissetarci (la pesca è costituita da acqua per più del 90%) e allo stesso tempo, grazie alla cospicua presenza di potassio, calcio e magnesio, di reintegrare i sali minerali persi durante la sudorazione. Inoltre, questo tipico frutto estivo contiene meno zuccheri e meno calorie della mela e della pera: un aiuto in più per la linea!
  2. Zucchine
    Un ortaggio presente sulle nostre tavole tutto l’anno, ma è l’estate la sua stagione! Costituite al 94% da acqua, hanno solo 11 kcal per 100g: ottime non solo per idratare ma anche per la prova costume! Il loro gusto delicato le rende versatili. Provate ad esempio a gustarle crude, in insalata.
  3. Yogurt greco magro
    Fresco e povero di grassi, può essere usato sia nelle preparazioni dolci (per esempio al posto della panna nelle macedonie) che in quelle salate (in questo caso può essere un ottimo sostituto della maionese). Rende i piatti estivi più leggeri e ci mette al riparo dal rischio di tossinfezioni alimentari derivanti dall’uso della maionese.
  4. Banane
    La banana contiene fibre, vitamine e soprattutto tanto potassio, è ottima quindi per reintegrare le perdite di questo prezioso minerale che è fondamentale per l’equilibro delle cellule e per regolare l’apparato cardiovascolare. Provate a frullarla dopo averla congelata a pezzetti: otterrette un “gelato finto” ipocalorico, buono e fresco.
  5. Platano
    Il platano è un frutto tropicale parente stretto della banana, ma a differenza di essa ha una consistenza molto compatta, raramente si mangia crudo e viene cotto in vari modi. Da noi è sempre più facile trovarlo nei negozi di frutta e verdura e , grazie al suo alto contenuto in oliogoelementi (magnesio, ferro e soprattutto potassio), è un ottimo integratore di sali minerali.
  6. Petto di pollo
    Magro (meno dell’1% di grassi) e di facile digestione, è molto indicato per la preparazione di freschi piatti estivi. Provatelo così: ricoprite delle sottili fette di petto di pollo (cotte) con una salsa ottenuta frullando dello yogurt greco con un po’ di tonno e dei capperi. Ricorderà il vitello tonnato ma con un apporto calorico decisamente inferiore!
  7. Miglio
    E’ uno dei cereali più ricchi di sali minerali, in particolare fosforo, potassio, magnesio, manganese, ferro, calcio, sodio, zinco e selenio. Utilizzatelo per preparare degli ottimi primi piatti freddi, assieme a tanta verdura colorata, da portare anche in spiaggia. Buonissimi anche gli sformati e le polpettine vegetali a base di miglio.

Avete capito? Il caldo si combatte anche a tavola!

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta