Tag

veloce

    In evidenza secondi di pesce

    Tonno scottato con crema di cavolfiore arancione

    12 novembre 2018
    crema di cavolfiore con cubetti di tonno scottato

    Eccoci al secondo appuntamento con il “mese del cavolo”: dopo aver preparato il cous cous con kale e zucca, oggi il protagonista della ricetta è il cavolfiore, forse l’esponente della famiglia delle crucifere più famoso e più usato in cucina.  Abbiamo preparato un tonno scottato con crema di cavolfiore arancione.
    Come avviene per tutte le altre crucifere, portare in tavola spesso il cavolfiore significa fare il pieno di minerali (come potassio, calcio, fosforo, ferro), di vitamine (come l’acido folico e la vit. C) e di sostanze protettive contro il cancro. Ma tra tutte le brassicacee, il cavolfiore è tra i più indicati in caso di diabete, perché contribuisce a controllare i livelli di zuccheri nel sangue.
    Negli ultimi anni si sono diffuse anche le versioni colorate di questo benefico ortaggio. Tutto ciò significa che alle  virtù appena elencate del cavolfiore bianco, si sommano anche quelle legate al contenuto di beta caroteni (nel cavolo arancione) e antociani (nel cavolo viola).
    In questo piatto l’ingrediente principale è il cavolfiore arancione, una varietà di cui forse non tutti sono a conoscenza. Un contadino di una piantagione dell’Ontario lo scoprì casualmente negli anni ’70 e da lì venne poi isolato il gene responsabile della mutazione (naturale!) per poi riprodurlo e commercializzarlo.
    Fa sorridere il fatto che in America venga chiamato “cheddar cauliflower”, per la colorazione simile a quella del famoso (e grassissimo) formaggio. Naturalmente, questa è l’unica cosa in comune con il cheddar, perché per il resto abbiamo a che fare con due cibi agli antipodi!!!
    La particolarità del cavolfiore arancione è che contiene una quantità di beta caroteni 25 volte maggiore rispetto alla versione bianca. Tali sostanze sono i precursori della vitamina A, importante per la vista, per il benessere della pelle, dei capelli e per il ruolo primario in molte reazioni che avvengono nell’organismo. La cottura aumenta la biodisponibilità di questi preziosi composti, ancora di più se accompagnata dalla presenza di grassi, come quelli dell’olio e del tonno.
    Nella ricetta è presente, anche se in piccola quantità, il cavolfiore viola. La sua colorazione è dovuta alla presenza di antociani, sostanze antiossidanti che riducono i danni provocati dall’azione dei radicali liberi, proteggono i capillari, prevengono le infiammazioni e contrastano l’insorgenza dei tumori.
    Un piatto davvero salutare, leggero, gustoso e anche molto colorato!

    TONNO SCOTTATO CON CREMA DI CAVOLFIORE ARANCIONE

    tonno scottato su crema di cavolfiore arancione

    Grado di difficoltà:
    semplice
    Tempo di preparazione:
    25 minuti
    Ingredienti per 4 persone:
    400 g. di tonno fresco
    400 g. di cavolfiore arancione
    50 g. di cavolfiore viola
    50 g. di cavolfiore bianco
    2 cucchiai di olio evo
    1 cucchiaino di semi di papavero
    qualche fogliolina di basilico
    sale q.b.

    Lavate i cavolfiori e dividete le cimette dal gambo centrale. Posizionatele nel cestello per la cottura a vapore e cuocetele per 10 minuti. Quindi frullate il cavolfiore arancione con un mixer ad immersione aggiungendo 1 cucchiaino di olio e, se necessario, 1 cucchiaio di acqua di cottura (sotto al cestello), aggiustate di sale.
    Tagliate il tonno in piccoli cubi delle dimensioni simili, scaldate una padella antiaderente e fate cuocere il pesce soltanto sulle facce esterne. 
    Versate la crema di cavolfiore nel piatto, appoggiate il tonno nella parte centrale e decorate con le cimette di cavolfiore viola e di cavolfiore bianco. Spolverate con i semi di papavero, aggiungete le foglioline di basilico e condite con un filo di olio extravergine a crudo.

    Valori nutrizionali per porzione:
    241 kcal
    proteine 25.72 g.
    grassi 13,86 g.
    di cui saturi 3,02 g.
    carboidrati 3,65 g.
    di cui zuccheri 3,00 g.
    fibra 3,14 g.
    sodio 53,13 mg.

  • frutta

    Pizza di…macedonia!

    La medicina è lo studio della malattia, mentre la nutrizione è lo studio della salute Vi piace questa frase? A noi tanto, troviamo sia l’essenza della nostra professione! L’ha scritta tanti anni fa Adelle…

    16 luglio 2018
  • Dolci In evidenza

    Muffin con semi di finocchio e liquirizia

    L’autunno è appena iniziato e alcuni malesseri si risvegliano. La colite, o sindrome del colon irritabile, è di sicuro tra i disturbi che più spesso si riacutizzano col cambio di stagione. Colpisce circa il…

    25 settembre 2017
  • bambini In evidenza merende

    Pizzette semplici e veloci

    Questa settimana inizia la scuola e ricomincia anche il dilemma della merenda ideale. Come deve essere? Nutriente ma leggera, per non compromettere l’appetito a pranzo. L’ideale è fornire ai nostri figli qualcosa di semplice…

    11 settembre 2017
  • Dolci In evidenza

    Ciambelline con mele e cannella

    Quanti di voi escono da casa al mattino senza aver fatto colazione? Quanti si fermano al bar vicino all’ufficio e bevono velocemente soltanto un caffè? Seppur continui a diminuire il numero di Italiani che salta questo…

    24 novembre 2016

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi