consigli

La colazione ideale per i nostri scolaretti

1 settembre 2016
colazione budwig

Siamo a settembre: tempo di pensare alla ripresa della scuola! Per far partire bene i nostri scolaretti dobbiamo pensare a una prima colazione adeguata. La regola fondamentale è semplice: mai saltarla!
Lo sapevate che saltare la prima colazione innesca un meccanismo che può portarci a…ingrassare? Sembrerebbe un controsenso ma in realtà, se al risveglio non mangiamo, l’organismo riceve un segnale ormonale che fa sì che il corpo “consumi meno”, abbassando il metabolismo basale. Questo è un retaggio dei tempi dell’uomo primitivo perché, se al risveglio non c’era cibo sufficiente, il segnale era quello di “carestia” e come conseguenza il metabolismo si abbassava per consumare meno energie. Sono passati migliaia di anni, ma geneticamente non siamo cambiati. Motivo per cui, se vogliamo svegliare il nostro metabolismo e consumare di più per tutta la giornata, è necessario partire con una colazione adeguata. Ciò vale per grandi e piccini. Inoltre nei bimbi, la colazione del mattino rappresenta un pasto fondamentale in quanto fornisce l’energia necessaria a riprendere l’attività fisica dopo il digiuno notturno. È dimostrato che non fare la colazione o assumere troppo poco cibo provoca un calo nel rendimento scolastico

La colazione ideale, per i bambini dai 5 ai 14 anni, dovrebbe avere dalle 300 alle 500 kcal, corrispondente a circa il 15-20% del fabbisogno energetico quotidiano e dovrebbe contenere gli elementi indispensabili per la crescita, cioè
• Carboidrati (=pane, biscotti, fette biscottate, miele, marmellata),
• Calcio (=latte, yogurt, formaggio)
• Proteine (=latte, yogurt, formaggio)
• Vitamine e sali minerali (=frutta, spremute)
Inoltre, non scegliete alimenti troppo ricchi di grassi e zuccheri semplici, ma preferite alimenti ricchi in fibra (pane integrale, fette integrali, etc.) per aumentare il senso di sazietà.
Ma in che modo i genitori possono aiutare i bimbi a non saltare la prima colazione?
Per esempio, alzandosi un po’ prima e trasmettendo ai figli l’idea che la colazione è un momento importante per la famiglia. E magari preparando tutto il necessario la sera prima.
Ma se proprio non si riesce ad organizzarsi, ricordate che è meglio consumare una colazione “da asporto”, piuttosto che digiunare. La sera prima potete preparare dei contenitori con frutta già tagliata: i vostri figli potranno consumarla mentre si recano a scuola.

Vi ricordiamo che da oggi troverete in edicola il nuovo numero di SANO&LEGGERO dove, nella nostra rubrica “cibi pro-obiettivo” troverete gli alimenti giusti per affrontare lo stress da rientro!

sano-leggero-n-4-settembre-2016

Ti potrebbe interessare anche

Nessun commento

Scrivi una risposta